Assistenza e Installazione Climatizzatori Roma di tutte le marche

AAMP si occupa delle progettazione di impianti di condizionamento, effettua preventivi rapidi e sopralluoghi scrupolosi per la buona riuscita dell'impianto di condizionamento che sia esso nuovo o con l'impianto già predisposto. Il servizio tecnico è accurato e ha una consolidata esperienza nella progettazione di impianti di condizionamento.

 

Da oggi c'è un nuovo modo di rispondere alle esigenze di chi ha bisogno di interventi di riparazione e manutenzione sul proprio condizionatore d'aria o climatizzatore. Siamo disponibili 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, compresi i giorni festivi, per venire incontro ai tuoi problemi di climatizzazione.

Chiamaci al 800582458 e scopri la professionalità dei nostri tecnici specializzati sui condizionatori. Siamo pronti a riparare o a sostituire il tuo climatizzatore con uno nuovo in poco tempo.

Operiamo a Roma e in tutta la Provincia per evitarti i disagi dovuti al malfunzionamento o ai guasti del tuo impianto di climatizzazione soprattutto durante il periodo estivo in cui le temperature possono risultare insopportabili.

esegue attivita di installazione,ricarica manutenzione pulizia filtri disinstallazione, montaggio, smontaggio, spostamento, predisposizione da cantiere, collaudo, trasporto, smaltimento e rottamazione, su tutte le marche e modelli di climatizzatori e condizionatori fissi, mono, dual, trial, quadri, penta, sistemi vrf, in predisposizione e canalina esterna, climatizzatori canalizzati con diffusori, climatizzatori a pavimento, climatizzatori a soffitto, climatizzatori a climatizzatori monoblocco, unita ad acqua chiller idronici

La manutenzione del condizionatore e un operazione periodica che garantisce il buon funzionamento dell'impianto di condizionamento.
Il condizionatore, infatti, e una macchina con delle parti in movimento, pertanto necessita di controlli periodici per garantire la tua sicurezza e quella di chi ti sta accanto.
A questo punto avviene la vera manutenzione del condizionatore. Si pulisce l unita esterna, si controllano i contatti, elettrici. Se e necessario, si aggiunge il gas al condizionatore, si disinfetta l*unita interna e si sostituiscono oppure si lavano i filtri.

 

COSA DEVI SAPERE PRIMA DI AFFIDARTI AD UN INSTALLATORE DI CONDIZIONATORE

Molti clienti non sanno come si installa un condizionatore, quale conoscenza necessaria deve avere il tecnico e la strumentazione adatta da utilizzare.

Nelle righe a seguire daremo a voi lettori le nozioni più importanti che il vostro installatore di fiducia deve avere per la buona riuscita del lavoro.

Il condizionatore e composto da due unità, una esterna e una interna. Una volta che le due unità principali sono fissate nei punti prefissati si devono unire con le linee frigorifere in rame.

Dopo le adeguate misurazione delle distanze si procede con il taglio dei tubi. Durante il taglio dei tubi viene esercitata una grande forza che causa una riduzione del diametro interno del tubo. Utilizzando una 'sbava tubi' si ripristina il diametro originale del tubo. L'uso dello 'sbava tubi' è necessario per proseguire con la creazione della cartella sul tubo, passo necessario per rassicurare l'unione perfetta dei tubi. Molti tecnici non utilizzano questo piccolo ma importantissimo accorgimento, come la 'sbava tubi', compromettendo la buona riuscita di una cartella e quindi dell'impianto.

Durante l'utilizzo del 'sbava tubi' si creano dei riccioli di rame. Questi riccioli non si devono accumulare all'interno del tubo essendo che, durante il normale funzionamento, possono arrivare al compressore e causare la sua rottura. Per risolvere questo problema il tubo deve essere posizionato verso il basso oppure, in caso questo non fosse possibile, si può eseguire un flussaggio con azoto.

Una volta eseguita la cartella sul tubo si prosegue con l'unione delle varie parti tramite i raccordi messi a disposizione. Il fissaggio delle parti deve essere fatta tramite una chiave dinamometrica, che permette di applicare la giusta forza sui pezzi. Molti tecnici usano la chiave inglese per fissare i pezzi. Usando questo mezzo si rischia di danneggiare i tubi in casso di stretta eccessiva oppure, al contrario, di causare delle pericolose perdite di gas che metterebbero l'intero impianto fuori uso.

Dopo il fissaggio dei raccordi è obbligatorio eseguire la tenuta dell'impianto con azoto. In questo modo si simula la vera pressione elevatissima di esercizio che è di ben 42Bar. Basti pensare che un bar equivale al peso di un kilo su in centimetro quadro. Pensate 42 kili su un centimetro quadro, veramente tanti. La tenuta dell'impianto con azoto si deve fare per almeno 30 minuti. Dopo questa verifica il lavoro si può ritenere quasi concluso e voi avrete la certezza che il lavoro è stato eseguito a regola d'arte da un personale altamente qualificato.

La parte finale consiste nell'utilizzare la pompa del vuoto necessaria a eliminare l'aria e l'umidità dalla tubatura. Questo lavoro è essenziale per il corretto funzionamento del condizionatore. Evitate di farvi convincere che la pompa del vuoto sostituisca la prova di tenuta con azoto, sono due cose distinte e separate.

Per ricapitolare, la sbava tubi, la chiave dinamometrica, le prove di tenuta dell'impianto con azoto, la prova del vuoto e tantissimi altri accorgimenti, devono essere patrimonio professionale e strumentale di chi vi installerà il condizionatore.